Press "Enter" to skip to content

Startup e Venture Capital ai tempi del coronavirus: cosa sapere

Un recente articolo di Business Insider firmato da Tortuga, un think-tank di studenti, ricercatori e professionisti del mondo dell’economia e delle scienze sociali, esplora le possibilità di rinascita del mondo Startup e Venture Capital nonostante la crisi economica accentuata dall’attuale emergenza sanitaria.

La soluzione potrebbe essere CDP Venture Capital sgr, “un fondo partecipato al 30% da Invitalia e al 70% da Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) nato con lo scopo di portare l’ecosistema di VC italiano a volumi paragonabili a quelli europei”, la cui dotazione parrebbe sfiorare il miliardo di euro.

Al netto delle finalità dichiarate, la ratio della policy (già seguita da altri stati) è di dare una prima iniezione di liquidità e fiducia nel sistema, con l’obiettivo di innescare poi il VC privato: una mossa in principio sensata. I fondi saranno potenzialmente utilizzabili per investimenti diretti in startup, oppure per investimenti indiretti su fondi di VC di società autorizzate da Banca d’Italia: stando alle prime dichiarazioni, la seconda modalità sarà preferita.

Nell’articolo vengono comunque evidenziati alcuni nodi da sciogliere, costituiti principalmente dell’incognita sulle modalità effettive di investimento indiretto, che troverebbe una facile soluzione con l’affidamento della gestione ai VC esistenti.

Tutto sommato, il fondo rappresenta un’opportunità importante per il settore. La selezione dei target è però fondamentale per evitare un’allocazione inefficiente del capitale. Per questo, una prima fase transitoria basata su VC esistenti può aiutare allo sviluppo delle competenze specifiche necessarie.

Leggi l’articolo completo qui.

Scopri le opportunità di investimento su Doorway Platform.