Press "Enter" to skip to content

Dove hanno investito i Business Angel Italiani: Survey IBAN 2019

Inizia subito ad investire con Doorway: scopri le opportunita’ di investimento sulla nostra piattaforma cliccando qui

Fonte: IBAN

Ogni anno l’Associazione IBAN (Italian Business Angels Network), riferimento dei Business Angel in Italia, svolge una Survey che registra l’entità e il ruolo dell’Angel investing in Italia, sotto la supervisione scientifica è del Prof. Vincenzo Capizzi (Università del Piemonte Orientale e SDA Bocconi).

Scopo della ricerca è analizzare il mercato italiano, sia dal punto di vista degli investimenti effettuati nel 2019 che da quello delle caratteristiche dei Business Angels.

Vi abbiamo già parlato di chi sono stati i Business Angel Italiani nel 2019 , vediamo ora dove e su cosa hanno investito.

Il taglio medio degli investimenti fatti da Angels è stato mediamente in crescita: rispetto al 2018, più del 50% degli importi investiti per ogni società target è superiore a 100 mila Euro, con il 26% degli investimenti che vanno oltre 0,5 milioni di Euro. I Business Angels italiani prediligono (58.2%) investimenti sul territorio nazionale ed i principali criteri presi in considerazione per valutare le aziende target sono: il Team dei manager (36%), la exit strategy (15%) e le caratteristiche del prodotto/servizio (12%). Infine, è interessante rilevare come in più del 50% dei casi i Business Angel dichiarino di avere un grado di coinvolgimento medio nella vita quotidiana delle Startup investite, visite in azienda concentrate in determinati periodi, ed apportando soprattutto competenze di tipo strategico e contatti presso la business e financial community

Caratteristiche degli investimenti dei Business Angels italiani

I Business Angels hanno investito mediamente in ogni società target circa 220 .000 Euro, privilegiando nettamente le società in fase di Startup (66 % ) rispetto a quelle in fase Seed (34 % ) .

Caratteristiche degli investimenti dei Business Angels italiani
  • Il 37% degli investimenti è stato di importo superiore ai 200.000 euro (29% nel 2018).
  • Il 42% degli investimenti è stato di importo inferiore ai 100.000 euro del totale investito nel 2019.
  • Il grafico mostra l’ammontare investito in ogni singolo progetto
Caratteristiche degli investimenti dei Business Angels italiani : settori

Il settore che ha beneficiato maggiormente dei finanziamenti dei Business Angels italiani è stato l’ICT (App web, Mobile, Software), seguito dai Beni di consumo e dal settore dei servizi. Il grafico mostra la distribuzione degli investimenti con riferimento ai diversi settori finanziati (inteso come numero di investimenti e non come capitale apportato).

Caratteristiche degli investimenti dei Business Angels italiani : settori

Nell’ultimo quinquennio il settore che ha beneficiato maggiormente degli investimenti è quello dell’ ICT (App Web, Mobile, Software) Il grafico mostra la distribuzione degli investimenti negli anni dal 2015 al 2019 con riferimento ai quattro settori principali (inteso come numero di investimenti e non come capitale apportato).

Caratteristiche degli investimenti dei Business Angels italiani : regioni

La regione che ha beneficiato maggiormente dei finanziamenti dei Business Angels italiani è stata la Lombardia (come anche negli anni precedenti), seguita da altre due regioni del nord Italia, Piemonte e Trentino Alto Adige. Il grafico mostra la distribuzione degli investimenti con riferimento alle diverse regioni (inteso come numero di investimenti e non come capitale apportato).

Distribuzione geografica: aumenta il divario Nord/Sud

Nel 2019 è aumentato il divario tra Nord e Sud, con il 72% degli investimenti effettuati che ha finanziato imprese con sede nelle regioni dell’Italia settentrionale (63% nel 2018) ed in particolare in Lombardia (36%), Piemonte (11%) e Trentino-Alto Adige (11%). Riguardo agli investimenti al Centro e al Sud, si conferma l’importanza del Lazio e la crescita di concentrazione di investimenti in Puglia (stabile a circa il 4% sul totale dal 2018).

Gli investimenti all’estero riguardano startup fondate da italiani emigrati sia in altri paesi Europei sia negli Stati Uniti. Il grafico mostra la crescita percentuale nel numero di investimenti tra il 2015 e 2019.

startup innovative
  • Il 79% delle imprese oggetto di investimento sono iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese come Startup Innovative , di queste l’32 % sono PMI Innovative .
  • Il 4 % delle imprese è localizzato all’estero .

Scopri il report IBAN 2019, trovi il documento integrale qui

Inizia subito ad investire con Doorway: scopri le opportunita’ di investimento sulla nostra piattaforma cliccando qui