Press "Enter" to skip to content

Deesup è ora in funding su Doorway

Deesup è ora in fundraising sulla piattaforma. Valentina Cerolini ha presentato questo innovativo progetto imprenditoriale di cui è CEO e co-fondatrice, all’Investor Day del 27 aprile. Insieme a lei, a spiegare il Deal e le sue potenzialità ha partecipato anche il Champion di Deesup, Paolo Giolito, che ha condiviso le motivazioni che lo hanno indotto a cogliere questa opportunità di investimento.

Deesup è il marketplace dedicato all’acquisto e alla vendita di arredamento di design iconico usato, ma anche da esposizione ed equivalente al nuovo, che intende rivoluzionare il settore dell’arredamento e della vendita di mobili di design, proponendo una soluzione digitale, (App e Web-App) end to end tramite la propria piattaforma. È il primo canale digitale che si focalizza in modo esclusivo sulla compravendita di questi beni, dando loro una seconda vita sul mercato e riducendo l’impatto ambientale legato alla loro produzione intensiva.

Attraverso un controllo preventivo riguardante l’autenticazione e lo stato dei beni che transitano sulla piattaforma, Deesup seleziona solo pezzi iconici ed autentici proposti da venditori privati e professionali, al fine di instaurare un rapporto di fiducia tra gli utenti della piattaforma rispondendo a un bisogno fortemente sentito dal consumatore tipo di design iconico, ossia quello di avere la garanzia dell’autenticità del prodotto.

Dall’altra parte, attraverso la promozione dei prodotti verso un pubblico perfettamente in target e con l’intera gestione dell’aspetto logistico della vendita, Deesup offre supporto al venditore che non riesce a valorizzare e vendere il proprio pezzo di arredo usato.

Il buyer, che vuole acquistare un pezzo di arredo ma non si fida del proprio venditore, spesso rinuncia all’acquisto. Il venditore, che dall’altra parte sa di avere un pezzo di arredo importante, iconico e di un certo valore, ma non sa come valorizzarlo e venderlo, spesso lo regala. Deesup è un canale dedicato agli utenti che hanno queste esigenze. Noi agiamo come dei veri e propri selezionatori. Abilitiamo alla vendita promuovendo questi pezzi ad un pubblico che è in target rispetto alla natura di questi pezzi di arredo, usati ma che mantengono il loro valore, e gestiamo post-vendita tutto quello che è il servizio di ritiro e di consegna, quindi la logistica.

Valentina Cerolini, CEO e Co-founder Deesup

Deesup ha costruito una community di appassionati di design che conta ad oggi oltre 14 mila utenti in tutta Europa. Con loro, condivide e promuove il principio di riuso, ispirandone le scelte di acquisto sul design. Su base quotidiana le interazioni con i membri della community consentono anche la raccolta di nuovi input, sia lato venditore che lato acquirente.

Oggi il catalogo dei prodotti è composto per il 40% da prodotti di venditori privati, il restante 60% da beni di venditori professionali, ovvero distributori e produttori che intendono vendere prodotti da esposizione e perciò anch’essi considerati usati. I venditori sono principalmente basati in Italia, tuttavia, Deesup opera in tutta Europea, in particolare Francia, Benelux e Germania. Il 60% del transato viene dall’estero e la piattaforma è già stata abilitata ad ospitare venditori stranieri per cogliere le opportunità che il mercato internazionale offre.

Tra i punti di forza di Deesup, sicuramente c’è il fatto di essere una delle prime piattaforma in Italia e questo crea un’ottima barriera di ingresso. Di sicuro essere italiani e avere la prossimità agli hub di produzione di questi oggetti di design è un ulteriore vantaggio competitivo rispetto a player che potrebbero arrivare in un secondo momento o da paesi che non siano l’Italia. Nella strategia è stata stabilita una chiarissima priorità dei mercati di sviluppo. La  piattaforma ha ricevuto richieste da una trentina di paesi e alcuni dei più profittevoli, sui quali verranno convogliati gli investimenti, sono stati identificati nel nord Europa. La strada di sviluppo è ben chiara.

Paolo Giolito, Champion Deesup

Nell’ultimo anno, Deesup ha raggiunto risultati estremanti importanti e gli obiettivi per i prossimi mesi sono piuttosto ambiziosi. L’obiettivo principale è quello di crescere a livello europeo.

Negli ultimi 12 mesi siamo riusciti a triplicare il nostro transato, oggi navighiamo sui 100.000 € su base mensile. Anche il carrello medio, negli ultimi 12 mesi è aumentato di oltre il 50%, siamo arrivati a un carrello di 1.000 € euro che è una media ponderata tra Italia ed estero. In questi mesi siamo riusciti a comprimere il nostro costo di conversione di oltre il 37%. Oggi convertire un utente, ossia portarlo all’acquisto di un prodotto usato di arredamento, ci costa circa 79 euro. Nel corso del 2020 anno molto particolare, siamo diventati partner strategici anche di retailers e produttori e abbiamo costruito insieme a loro un canale per valorizzare pezzi rientrati da esposizione, campionature e shooting, creando un canale alternativo agli outlet di rivendita. Oggi abbiamo una novantina di partner a bordo e tra questi ci sono anche diversi produttori. Uno dei fattori chiave è la consapevolezza da parte dei produttori che non siamo solo un partner di business, ma li aiutiamo a raggiungere obiettivi di sostenibilità, per esempio stiamo lavorando con Lifegate per sviluppare una valutazione dell’impatto del riuso di questi prodotti. Abbiamo anche aderito al programma Gogreen di DHL che sviluppa attività di compensazione del CO2 sulla catena logistica. Il nostro obiettivo nel medio-lungo periodo è quello di diventare una B-Corp.

Valentina Cerolini, CEO e Co-founder Deesup

Per raggiungere questi obiettivi, Deesup ha aperto un round di investimento da 1 milione di euro, che sarà destinato per il 50% all’area marketing&sales, il 40% allo sviluppo tecnologico e la parte restante ad operazioni generiche.

La campagna su Doorway è di 500.000 euro con una valutazione pre-money di 5 milioni di euro e ha come co-investitori e LVenture e i Business Angel di Angels for Women e Angels4Impact.

Deesup è una startup innovativa e come tale gode del beneficio fiscale del 30%

Martedì 4 maggio alle ore 17.30, al prossimo Digital Investor Day dedicato a Deesup, insieme a Paolo Giolito (Champion) e Luigi Mastromonaco, Head of Investments & Portfolio Growth di ‎LVenture Group, coinvestitori nel progetto, scopriremo quali sono le prospettive di mercato e le potenzialità di exit di questa innovativa startup.

Iscriviti per approfondire il punto di vista degli investitori e partecipare al dibattito insieme al co-founder e CEO Valentina Cerolini.

Guarda il video integrale dell’Investor Day