Press "Enter" to skip to content

Covid: frenate le startup hi-tech ma l’Italia regge alla Pandemia

Emerge dalle rilevazioni dell’ Osservatorio Startup Hitech 2020 promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con InnovUp – Italian Innovation & Startup Ecosystem il fatto che nel 2020 gli investimenti nell’equity delle nuove aziende innovative hi-tech italiane hanno mancato il traguardo del miliardo di euro prospettato l’anno scorso, fermandosi a 683 milioni.

Una frenata, comunque, di solo il 2% rispetto al 2019 (694 milioni di euro) che, sostanzialmente, evidenzia una tenuta nonostante l’ annus horribilis del Covid.

Cosa e’ successo? Han contribuito alla tenuta gli investitori istituzionali ma si evidenzia un drastico calo degli investimenti internazionali: e’ la componente dei finanziamenti internazionali a determinare in maniera significativa il calo complessivo degli investimenti nel 2020, passando da oltre 231 milioni di euro del 2019 ai poco più di 148 milioni di euro di quest’anno, e bruciando quindi circa 83 milioni di euro

Ma il 2020 ha visto lo sblocco del Fondo Nazionale Innovazione (FNI) e del suo veicolo di investimento Cassa Depositi e Prestiti (CDP) Venture Capital che ha contribuito all’ecosistema non solo in modo diretto, tramite investimenti in startup hi-tech ed erogazione di capitale per i fondi italiani (per un totale di oltre 100 milioni di euro nei primi 9 mesi del 2020), ma anche in modo indiretto, generando un clima positivo grazie al suo potenziale ruolo di segnale e supporto al rilancio.

Distribuzione dei finanziamenti per dimensione del Round (2020), Fonte Osservatorio Startup Hi-Tech del Politecnico di Milano

L’ ecosistema italiano ha resistito innanzitutto grazie al supporto degli attori istituzionali che, beneficiando della loro strutturazione e della capacità di pianificazione di lungo periodo, hanno garantito l’erogazione di capitali alle startup nonostante le condizioni congiunturali negative, e in secondo luogo grazie ad alcune operazioni straordinarie rispetto alla media dei round di finanziamento che caratterizzano il nostro ecosistema che iniziano a verificarsi con una certa frequenza, a testimonianza dell’oggettivo valore riconosciuto a livello internazionale di alcune nostre realtà innovative d’eccellenza

Antonio Ghezzi, direttore dell’Osservatorio Startup Hitech
La provenienza dei fondi Internazionali (2020), Fonte Osservatorio Startup Hi-Tech del Politecnico di Milano

Rispetto al benchmark internazionale che compara gli investimenti da parte di fondi Venture Capital in Italia con gli investimenti domestici da parte degli stessi soggetti in altri ecosistemi europei più maturi ed economie comparabili quali Francia, Germania e Spagna, la performance positiva dell’Italia nel 2019 consente di mantenere il gap sostanzialmente stabile, confermando la dimensione relativa dell’ecosistema italiano come pari a circa 1/10 rispetto al quello francese (in leggera perdita rispetto al 2018), circa 1/9 rispetto a quello tedesco e 2/5  rispetto alla Spagna (in lieve recupero). Rimane comunque una distanza significativa, che speriamo possa essere ridotta grazie al Fondo Nazionale dell’Innovazione e alle le nuove iniziative di supporto; sarà interessante inoltre verificare il prossimo anno la tenuta da parte degli ecosistemi più maturi e strutturati rispetto all’emergenza sanitaria ed economica costituita dal Covid-19

Andrea Rangone, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Startup Hi-Tech

Cresce l’ Equity Crowdfunding: 80 milioni nel 2020

Un trend quantitativo e qualitativo particolarmente interessante riguarda il segmento dell’Equity Crowdfunding, che continua la sua crescita passando dai 65 milioni di consuntivo 2019 agli 80 milioni di euro di preconsuntivo 2020 (+23%),  a testimonianza di come il fenomeno sia sempre più affermato in Italia e di come questi attori e piattaforme rappresentino un punto di riferimento credibile per aggregare sia piccoli investitori privati sia investitori professionali.

Aumenta inoltre il peso relativo dei fenomeni di Club Deal, Angel Network e Angel Group (che aggregano finanziamenti da parte di una molteplicità di attori), peraltro in diverse circostanze in co-investimento con attori formali nazionali ed internazionali. Questa componente dell’universo degli informali (così come quella legata all’Equity Crowdfunding) potrà beneficiare dagli ultimi mesi del 2020 in avanti dell’articolo 38 del Decreto Rilancio, che innalza dal 30% al 50% le detrazioni fiscali per investimenti in startup innovative.

La buona notizia è che nonostante le gravi conseguenze economiche scatenate dalla pandemia Covid-19 l’ecosistema italiano abbia saputo confermarsi sugli stessi livelli fatti registrare dal 2018 (anno del sostanziale “raddoppio” del volume degli investimenti) in avanti e non sia arretrato di qualche ordine di grandezza, dimostrando basi solide anche di fronte un’emergenza globale. Nei mesi più difficili, condizionati dalle misure di lockdown, le startup italiane non si sono arrese di fronte alla maggior difficoltà nel reperire fondi, sono state, anzi, le prime a mettersi a disposizione della collettività con diverse soluzioni in risposta alle nuove esigenze ad esempio nel campo delle tecnologie a fine sanitario, della gestione dello smart working/home-schooling e del supporto alle fasce di popolazione più in difficoltà. Tale flessibilità ha convinto gli investitori nel concludere i follow-on già pianificati e nel consolidare i propri portafogli di investimenti. Inoltre, fortunatamente, la roadmap dei finanziamenti previsti dalle Istituzioni nazionali non si è interrotta e, anzi, proprio l’avvio dell’operatività dei diversi fondi – in combinato disposto con le misure emergenziali introdotte dal Decreto ‘Cura Italia’ in avanti – potrà creare un effetto moltiplicatore sui soggetti privati non appena le prospettive future torneranno ad essere più serene

Angelo Coletta, Presidente di InnovUp

.

Fonti:

Startup hi-tech 2020: l’ecosistema resiste alla pandemia, in un anno raccolti 683 milioni
Il Sole 24 Ore – Il Covid frena le startup hi-tech
Osservatorio Startup Hitech 2020

.

💡 Scopri tutte le informazioni e gli approfondimenti sui progetti selezionati sulla piattaforma cliccando qui.