Press "Enter" to skip to content

Aumento dei risparmi: come l’equity investing può contribuire alla ripresa economica

💡 Inizia ad investire con Doorway, chiedi subito il tuo pass di accesso: https://www.doorwayplatform.com/it/invest
.

La crisi conseguente al Coronavirus ha colpito duramente sia il versante della domanda che quello dell’offerta, spingendo famiglie ed imprese a ridurre drasticamente i propri consumi. Piani di acquisto e di investimento sono stati congelati e abbiamo assistito ad un consistente incremento dei depositi ed alla riaffermazione della funzione precauzionale del risparmio.

Secondo L’Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani per il 2020, condotta dalla “Direzione Studi e Ricerche” di Intesa Sanpaolo e dal Centro Einaudi, i depositi bancari crescono di 126 miliardi nei 12 mesi terminanti in settembre, nonostante una riduzione del PIL che dovrebbe essere aumentata in circa 168 miliardi (122 dei quali già accertati nei primi nove mesi dell’anno).

I risparmiatori (55 per cento del campione) superano i non risparmiatori (45 per cento), la propensione al risparmio si impenna dall’11,8 al 20 per cento del reddito, ed aumentano le ragioni per risparmiare: non solo più casa e vecchiaia, ma anche salute e sostegno dei figli.

Come da tradizione per il risparmiatore italiano, il primo obiettivo degli investimenti resta la sicurezza (59,2 per cento); la liquidità è stabile al secondo posto (36,7 per cento); segue il rendimento di lungo termine.

Si tratta quindi di significanti risorse, che rischiano di esser tenute ferme troppo a lungo, diventando non solo non remunerative, ma anche una spesa e soggette al pericolo di inflazione e di crisi bancaria.

Da ottobre del 2019 a ottobre 2020 le famiglie e le imprese italiane hanno aumentato le giacenze su depositi e conti correnti di 157 miliardi di euro, passando da 1.565 a 1.722 miliardi totali. Questo accumulo è stato causato dalla forte incertezza dovuta al Covid, ma è stato anche forzato dal fatto che durante il lockdown sono diminuite le spese. L’aspetto positivo è che questa riserva di liquidità rappresenta una potenza di fuoco per far ripartire l’economia quando l’emergenza sarà finita. Ma sarebbe auspicabile che almeno una parte dei 157 miliardi di incremento dei depositi, quella che non servirà alle imprese per investire e alle famiglie per consumare, venga impiegata in maniera più profittevole rispetto al conto corrente che rende zero.

Gregorio De Felice, Chief Economist, Intesa Sanpaolo

Fortunatamente, sembrerebbe che il processo di accelerazione del risparmio precauzionale non sia destinato a durare a lungo e se nel 2021 i due terzi di questa riserva supplementare fossero rimessi in gioco, potrebbero triplicare la capacità di attivazione della ripresa innescata dal primo anno del Recovery Fund e potrebbero rendere realistica la prospettiva di una ripresa.

In attesa di un vaccino che consenta finalmente di debellare il virus, la classe dirigente italiana dovrà lavorare unita con l’obiettivo di creare le condizioni per una crescita più elevata, sostenibile e inclusiva. Solo ricostruendo la fiducia, anche il risparmio, che l’Indagine continua a indicare tra le principali virtù degli italiani, potrà abbandonare il parcheggio della liquidità in cui la crisi l’ha confinato e tradursi nuovamente in decisioni di spesa e di investimento.

Gregorio De Felice, Chief Economist, Intesa Sanpaolo

La strategia vincente per difendere i risparmi: un’ampia diversificazione e puntare sui grandi trend di lungo periodo.

Di quali trend parliamo?

Sostenibilità ambientale: le istituzioni di tutto il mondo hanno posto la sostenibilità ambientale come nuovo pilastro dello sviluppo economico. Si prospetta quindi una crescita di domanda di prodotto green, un’importante occasione che aspetta di essere colta.

Scienze della vita: un comparto industriale in continua evoluzione quello del life sciences, dove crescono investimenti e business. Farmaci innovativi, medicina di precisione, biosimilari e integratori conquistano quote di mercato sempre più ampie.

Digitale: da tenere d’occhio anche l’inarrestabile processo di trasformazione digitale, indispensabile ormai alle aziende di molti settori per aumentare produttività e competitività.

L’ equity investing si inserisce perfettamente tra le alternative che permettono di realizzare una strategia ottimale per investire i propri risparmi in modo diversificato e cavalcando questi grandi trend, contribuendo ad accelerare la tanto auspicata ripresa economica.

Infatti, le opportunità di investimento sulla piattaforma Doorway sono accuratamente selezionate in modo da garantire fra loro diversificazione, sia in termini di settore che in termini di stadio di sviluppo del progetto.

Attraverso un processo strutturato e codificato che fa uso delle best practices del mondo del venture capital, il team interno intercetta e presenta agli investitori solo i migliori progetti sul mercato. Il processo di selezione comprende anche un criterio di valutazione relativo ai criteri ESG, quindi relativi alla sostenibilità ambientale, di governance ed inclusivi del progetto.

Eliminare il rischio legato all’investimento non è certamente possibile, ma grazie ad un’accurata analisi è possibile sviluppare un’idea razionale di quest’ultimo e del reale potenziale dell’investimento, superando quel naturale dubbio che, soprattutto nei momenti di crisi, spinge a tenere erroneamente fermi i propri risparmi sottovalutandone il pericolo.

.

💡 Inizia ad investire con Doorway, chiedi subito il tuo pass di accesso: https://www.doorwayplatform.com/it/invest

Fonti:

https://group.intesasanpaolo.com/content/dam/portalgroup/repository-documenti/research/it/indagine-risparmio/indagine-2020/Indagine%20CE_Sintesi%20e%20CS%202020_1%2012%202020%20_Media.pdf

https://www.ilsole24ore.com/art/per-difendere-risparmi-diversificare-e-puntare-trend-lungo-periodo-ADNLlYBB