Press "Enter" to skip to content

Angel Investing in Italia: Survey IBAN 2019

Inizia subito ad investire con Doorway: scopri le opportunita’ di investimento sulla nostra piattaforma cliccando qui

Fonte: IBAN

Ogni anno l’Associazione IBAN (Italian Business Angels Network), riferimento dei Business Angel in Italia, svolge una Survey che registra l’entità e il ruolo dell’Angel investing in Italia, sotto la supervisione scientifica è del Prof. Vincenzo Capizzi (Università del Piemonte Orientale e SDA Bocconi).

Scopo della ricerca è analizzare il mercato italiano, sia dal punto di vista degli investimenti effettuati nel 2019 che da quello delle caratteristiche dei Business Angels.

Entriamo subito nel vivo del report:

IBAN 2019: Riepilogo statistiche della survey IBAN negli ultimi 5 anni
  • Il campione del 2019 è formato da 267 soggetti, suddivisi tra Business Angels e risposte aggregate (proveniente dai BAN e dai Club di Angels).
  • Il totale delle società investite dai Business Angels ammonta a 166.
  • Il grafico mostra il riepilogo delle statistiche della survey di IBAN negli ultimi 5 anni

Ma chi è il business angel italiano?

  • Il tipico Business Angel italiano ha fra i 48 e i 57 anni, è un uomo, vive nel Nord Italia (61%) ed è affiliato ad IBAN o ad uno dei suoi BAN territoriali, oppure ad un Investor Club.
  • Generalmente ha un passato come dirigente (39%), è laureato (94%), e circa il 39% dei Business Angel attualmente si dichiara libero professionista.
IBAN 2019: chi è il business angel italiano

É rilevante evidenziare che la componente femminile tra i Business Angel a livello relativo è in diminuzione rispetto agli anni precedenti, pur rimanendo stabile a livello assoluto. In particolare, nel 2019 il valore di tale componente è pari all’11% rispetto al 17% registrato l’anno precedente.

Il Business Angel Italiano ha un patrimonio mobiliare inferiore ai 2.000.000 di euro e investe meno del 10% del proprio patrimonio (per il 73% del campione) in operazioni di angel investment.

  • La percentuale di equity investita nella società target raramente supera il 20%.
  • Il patrimonio di partenza è composto in media da 3 aziende investite.
IBAN 2019: percentuale di patrimonio investita in Startup

Spostandoci sulle ragioni e sui moventi dell’investimento, nel 2019 i Business Angel italiani cercano potenziale di crescita del mercato (45%), un Team di manager (26%) ed sono attenti alla Strategia di uscita (11%).

Sul versante opposto, invece, quanto scoraggia l’investimento è vincolato a

  • Limitato potenziale di crescita (21%)
  • Business model scarso (15%)
  • Mancanza di informazioni complete (12%)
IBAN 2019: motivi principali che spingono il business angel a non investire in un progetto

Il 61% del campione dichiara di voler mantenere costante nei prossimi anni la propria quota di patrimonio dedicata all’investimento in Startup, una indicazione opposta rispetto al 2018, dove l’83% del campione dichiarava di voler aumentare tale quota. L’analisi congiunta di quest’ultimo dato e dell’aumento dei Business Angels – liberi professionisti, evidenzia che l’investimento in innovazione sta diventando sempre di più economicamente vantaggioso e remunerativo anche per nuove tipologie di soggetti che, nonostante patrimoni modesti, decidono di investire nell’early stage.

Infine, è interessante rilevare come in più del 50% dei casi i Business Angel dichiarino di avere un grado di coinvolgimento medio nella vita quotidiana delle Startup investite, visite in azienda concentrate in determinati periodi, ed apportando soprattutto competenze di tipo strategico e contatti presso la business e financial community.

Riguardo ai settori di investimento, in cosa investono i Business Angel Italiani nel 2019?

Il settore che ha beneficiato maggiormente dei finanziamenti dei Business Angels italiani è stato l’ICT (App web, Mobile, Software), seguito dai Beni di consumo e dal settore dei servizi. Il grafico mostra la distribuzione degli investimenti con riferimento ai diversi settori finanziati (inteso come numero di investimenti e non come capitale apportato):

IBAN 2019: settori di investimento

Si evidenzia il perdurare dell’interesse da parte degli investitori verso le startup che effettuano attività di Ricerca e Sviluppo nel settore della sanità e delle apparecchiature medicali (8% al 2019, 8% al 2018).

Scopri il report IBAN 2019, trovi il documento integrale qui

Inizia subito ad investire con Doorway: scopri le opportunita’ di investimento sulla nostra piattaforma cliccando qui